Fai da Te

Come Togliere Muffa dal Gesso

A chi di noi non sarà mai capitato di vedere gessi decorativi con motivi floreali in certe case d’epoca? Ma se per i danni più gravi o per decorazioni importanti è meglio ricorrere al restauratore, nei casi più semplici, che sono i più diffusi, si può intervenire anche in prima persona. Qui ti spiegherò come puoi restituire l’originario rilievo a un motivo decorativo appiattito dalle troppe tinteggiature, e come eliminare la muffa.

Occorrente
Ferretti da stuccatore
Liquido ammorbidente per pitture murali
Spatole
Vecchi spazzolini da denti con setole di nylon di media durezza
Gesso scagliola o gesso da presa
Stucco in polvere
1 ciotola
Carta vetrata sottilissima
Fissativo
1 pennello morbido e grosso
1 paio di pennelli più piccoli

Il primo caso è quello in cui un eccesso di tempera ha appiattito il rilievo. Quindi spolvera accuratamente la superficie, e cerca di asportare meccanicamente i vari strati di tinta aiutandoti con dei ferretti da stuccatore e spazzolini con setole di nylon di diversa misura. Risulta essere importante agire con delicatezza e con mano leggera, per evitare il più possibile di graffiare la superficie del gesso.

Per ammorbidire la tinta, devi inumidire la parte da scrostare con un pezzettino di spugna bagnato nell’acqua calda e ben strizzato (in alternativa puoi usare gli appositi liquidi che troverai nei colorifici) e continua alternando l’uso dei ferretti con quello della spugna umida, finchè avrai rimesso a nudo la superficie del gesso, che poi potrai lisciare nelle parti piane con un po’ di carta vetrata sottilissima.

Ora ti spiegherò il caso in cui la tinteggiatura fiorisce e tende a staccarsi in alcuni punti per colpa dell’umidità. Ti devi accertare prima di tutto che la parte danneggiata sia ben asciutta: il gesso umido, infatti, è piuttosto morbido e quindi più delicato. Poi devi rimuovere tutta la pellicola rovinata con ferri da stucco, con spazzolini o con una spatola.

Infine, con un po’ di carta vetrata sottile devi livellare il passaggio tra la vecchia tinteggiatura e la superficie del gesso. Dove la tinteggiatura è sana e ben aggrappata al supporto, non è infatti il caso di insistere. Dove l’umidità ha intaccato il gesso, stendi con un pennello un po’ di stucco fluido, lascia asciugare e passa una mano di carta vetrata sottile, ripetendo l’operazione finchè non avrai livellato e lisciato la parte danneggiata.

Se il problema si presenta troppo frequentemente, il consiglio è quello di verificare il livello di umidità nell’ambiente. Se questo è eccessivo, può essere utile installare un deumidificatore, che può essere scelto seguendo questa guida su Deumidificatoreok.com, in modo da mantenere l’umidità al livello corretto.